Fatti poco noti della città di Milano

Sapevate che …

  • La Biblioteca Ambrosiana è la più antica biblioteca europea aperta al pubblico, conserva circa 500.000 volumi stampati e circa 30.000 manoscritti e custodisce il Codice Atlantico di Leonardo ed il Virgilio di Petrarca miniato da Simone Martini, uno dei maestri della scuola senese.
  • Milano è stata scelta come set per tantissime pellicole cinematografiche, tra queste ricordiamo: Rocco e i suoi fratelli (1960), Totò il buono, Miracolo a Milano (1950), Romanzo popolare (1974), Il portaborse (1990), fino ai recentissimi: Chiedimi se sono felice, La prima cosa bella, Somewhere.
  • Si deve molto probabilmente ad un milanese, Enrico Mangili, l'invenzione dei coriandoli.
  • Milano, grazie all'altissimo numero di case editrici presenti è la capitale dell'editoria italiana.
  • Anche la "colomba", il tradizionale dolce pasquale, è di origini milanesi: la nascita del dolce si fa risalire al tempo della dominazione del re longobardo Alboino (dal 569).
  • In cima al Grattacielo Pirelli (127 metri) c'è un riproduzione della Madonnina del Duomo alta 85 centimetri. Venne messa in quanto una disposizione del periodo fascista vietava a qualunque edificio di essere più alto della Madonnina del Duomo (108 metri), in questo modo la sacra immagine della Vergine continua a vigilare dal punto più alto dell'intera città.
  • L'ultima pena capitale eseguita in Italia avvenne a Milano nel 1862: fu l'impiccagione di tale Boggia condannato per omicidio plurimo a scopo di rapina.
  • La parola "magone"entrata nel vocabolario italiano con il significato di "voglia di piangere" deriva dal dialetto milanese magon.
  • Il Monte Stella, la collinetta che si erge non lontano dall'Ippodromo, è per la maggior parte formata dalle macerie dei bombardamenti della Seconda guerra Mondiale che vi sono state accumulate.
  • La fiera si Sinigaglia prende il nome dalla città di Sinigallia, in provincia di Ancona, che fino al '700 ospitava la più vasta fiera nazionale; l'attuale nome del grande mercato settimanale cittadino deriva da una storpiatura dialettale.
  • Gli studenti dell'Università degli Studi di Via Festa del Perdono seguono l'usanza scaramantica che sconsiglia, a chi desideri portare a termine gli studi, di passare per il portone centrale, ma di utilizzare uno dei due piccoli laterali.
Rubriche
Sapevate che...

Copyright © 2014 - 2018 Supero Ltd. Tutti i diritti riservati. Privacy